Stagione 19/20 campionato serie B

Ecco Ferrari, la Virtus piazza il botto di mercato

L’Antenore Energia Virtus mette un Ferrari nel motore! É Michele Ferrari la ciliegina sulla torta per la squadra neroverde, preannunciata sabato dallo stesso direttore sportivo Roberto Rugo. Ieri mattina, è giunta l’ufficialità da parte della società. «L’uomo giusto al posto giusto – osserva il direttore generale Nicola Bernardi, che poi spiega – è un nuovo arrivo che andrà ad aumentare senza dubbio il livello del nostro roster e porterà al team di coach Rubini grande esperienza da affiancare alla freschezza dei giovani. Siamo giunti alla quarta stagione di B e abbiamo deciso di mettere a frutto il lavoro e l’esperienza fatta in questi anni per alzare il livello della nostra squadra, che le passate stagioni è stato sempre quello di raggiungere i play off per la promozione in A. Abbiamo rinnovato quasi completamente il roster e pensiamo che Ferrari sia il giocatore perfetto per aggiungere valore alla squadra. Un arrivo che sommato a quello di Francesco De Nicolao e alla partnership con Antenore Energia come nuovo main sponsor rende l’idea di come la Virtus abbia in cantiere un progetto importante».
Il quinto colpo del mercato estivo neroverde è potenzialmente un crack assoluto per la categoria. Ala 32enne di 1.96, nativo di Udine e prodotto del settore giovanile Apu, dopo aver esordito giovanissimo in A nella squadra della sua città ed aver fatto la prima vera esperienza tra i senior in B2 a Corno di Rosazzo (affrontando Marostica guidata dall’attuale diesse neroverde Rugo, di cui è un pallino), ha poi disputato una dozzina di campionati tra serie B e A2. Vestendo le maglie di Potenza, ancora Corno e Pordenone nella prima; Andrea Costa Imola, nella prima parte della stagione 2007-2008, Fulgor Omegna in quella successiva e Udine nel 2009-10 in categoria superiore. Sempre a Udine, aveva disputato anche gli ultimi tre campionati: contribuendo nel 2015-16 a riportare la squadra in A2; e divenendone, nell’estate 2017 il capitano e simbolo indiscusso. Giocatore dal fisico devastante e dagli ottimi fondamentali (è soprannominato swingman per il sapiente utilizzo del piede perno), che può giocare anche da ala forte tattica, ha i suoi principali punti di forza nella combattività e nell’agonismo, specie in difesa. Nell’ultima stagione in A2, oltre a raggiungere i play off con l’Apu Udine, ha viaggiato a quasi 4 punti e 2,5 rimbalzi (tirando con il 65% da due) nei 15′ di impiego medio delle 29 gare disputate.

Giovanni Pellecchia