Archivi categoria: Il Gazzettino di Padova

Antenore Virtus, Motta scalda la mano

Segnali di crescita dei neroverdi a Piove nel test con Ozzano

L’Antenore Energia Virtus continua nella sua crescita, in vista del campionato di serie B. Mercoledì sera al Palajunior Borgo Rossi di Piove di Sacco, ospite della società del presidente Coin, la formazione neroverde si è imposta per 68-51 sulla Flying Balls Ozzano: 24-8, 4-17, 20-17 e 20-9 i parziali. Daniele Rubini (che dal 2000 allenò per tre stagioni la Piovese, in B2), ha ritrovato Matteo Motta, che alla sua seconda vera gara stagionale è stato il miglior marcatore della squadra con 16 punti (3/5 da due, 2/4 da tre e 4/4 ai liberi). Di fronte a una neopromossa nella categoria, che ritroverà alla terza di campionato e nella quale milita il centro di origini ucraine Klyuchnyk (nel 2015-16 alla Guerriero Ubp in C Gold), l’Antenore Energia Virtus ha prodotto un avvio travolgente. Grazie al quintetto leggero riproposto da coach Rubini, con i due playmaker Piazza e De Nicolao, Schiavon, Bovo e Ferrari centro tattico, oltre ad alzare la pressione difensiva a tutto campo riusciva a giocare in velocità colpendo in contropiede. Ozzano si è aggiudicata la secondo frazione nella quale la Virtus ha faticato a vedere il canestro (solo 4 punti segnati). I padovani, però, finivano per prendere il largo nella terza e soprattutto nell’ultima frazione. I virtussini hanno mostrato evidenti segnali di crescita migliorando nell’affiatamento e giocando a tratti con autorità. Oltre a Motta, da segnalare le buone prove dei due play; di capitan Schiavon, decisivo con le sue triple nella terza frazione; ed alcuni minuti importanti giocati dal giovane centro Basso. Il tabellino della gara: Bovo 8, Basso 6, Ferrari 8, Piazza 4, Motta 16, Filippini 4, De Nicolao 10, Pellicano 3, Schiavon 9, Meneghin, Mazzonetto.
Nella marcia di avvicinamento alla prima di campionato (il 7 ottobre), l’Antenore Energia Virtus ha in programma altri due test: domani ad Annone Veneto (20.30), con Caorle di C Gold; venerdì prossimo a Rubano (ore 20), nel retour-match con la Rucker.
BRINDISI CON I TIFOSIPer simpatizzanti e tifosi, però, la stagione inizia di fatto questa sera: dalle 18.30 alle 20.30 a Rubano, la squadra sostiene un allenamento a porte aperte cui seguirà un brindisi augurale esteso a tutti; nell’occasione, ci sarà il lancio della campagna abbonamenti 2018-19 (intero 100 euro; 75 euro ridotto per i genitori degli atleti del settore giovanile).

Giovanni Pellecchia

Virtus, continua il percorso di crescita

L’Antenore Energia Virtus ha chiuso al terzo posto la 3. edizione del Memorial Pierluigi De Nicolao. Ieri sera al PalaGoldoni di Vicenza, la formazione di Daniele Rubini ha superato per 75-72 i padroni di casa della Tramarossa: 18-17, 34-29 e 52-40 i parziali. La gara ha avuto un andamento a onde: dopo un primo quarto equilibrato, infatti, Vicenza ha preso il comando dilatando il proprio vantaggio anche oltre la doppia cifra. Tra i neroverdi, in difficoltà Ferrari e De Nicolao e più in generale il tiro dalla lunga, il peso dell’attacco era incentrato sulle penetrazioni di Piazza (22 alla fine). Nell’ultimo quarto però l’impiego di Motta, che oltre a segnare dalla lunga (tre triple) apriva spazi per i compagni, dava il via a un parziale di 24-6 che cambiava l’andamento della gara; nel finale, una palla recuperata di Piazza e contropiede fruttava il +5, poi sul ricorso al fallo sistematico non tremava la mano dalla lunetta (6/6). Il tabellino dei neroverdi: Piazza 22, Visone ne, Mazzonetto ne, De Nicolao 7, Bovo 10, Motta 11, Filippini 8, Schiavon 17, Ferrari, Pellicano. All. Rubini.
«Al di là dell’impatto che ha avuto ieri sulla gara – osserva coach Rubini – è evidente che Motta ci dia finalmente più profondità nelle rotazioni. In questo torneo, abbiamo cominciato a capire come sarà e cosa voglia dire il campionato: a livello di falli e rotazioni. Non esprimiamo certo ancora tutti e i 40 minuti di gioco accettabile, ma la squadra mi segue con grande spirito di collaborazione».
Per i neroverdi, di fronte a tre pari-categoria, si è trattato appunto di un importante anticipo del campionato di serie B a quindici giorni dal via. Venerdì sera, l’Antenore Energia Virtus era stata sconfitta 74-65 dall’Aurora Desio al termine di una gara giocata per tre quarti sull’asse dell’equilibrio: 13-18, 28-30 49-49 i parziali. Nelle fila virtussine, Ferrari aveva chiuso con 19 punti (8/10 dal campo) spalleggiato dall’asse play-pivot Piazza e Filippini (13 entrambi). «Una prova positiva aveva commentato il direttore generale Nicola Bernardi – Abbiamo visto in campo per la prima volta Motta (dopo lo stop di inizio stagione per i problemi al ginocchio, ndr) e ricevuto ancora ottimi segnali dai nuovi Ferrari, Filippini e De Nicolao. Certo, dobbiamo iniziare a segnare anche da fuori: nel basket attuale, senza il tiro da tre è difficile vincere».
Mercoledì sera a Piove di Sacco, l’Antenore Energia Virtus torna in campo per un nuovo test amichevole con una pari categoria: la neopromossa New Flying Balls Ozzano.
RADIO E PRESENTAZIONE
Giovedì pomeriggio nella sede della Concessionaria Autobase ad Albignasego, una rappresentanza virtussina interverrà in diretta alla trasmissione radio La Zanzara di Radio24 con Cruciani e Parenzo (dalle 17.30 alle 21). La presentazione della squadra alla cittadinanza si terrà, invece, mercoledì 26 settembre alle 12 nella Sala del Consiglio Comunale a Palazzo Moroni.
Giovanni Pellecchia

Virtus, segnali di crescita in attesa dell’esordio di Motta

Nel fine settimana i neroverdi vanno a caccia di conferme nel trofeo De Nicolao: in semifinale la sfida con l’Aurora Desio

L’Antenore Energia Virtus Padova ritrova la vittoria, portando così in parità il bilancio del pre-campionato (due convincenti successi in casa, due stop fuori). Mercoledì sera al palasport di Vigonza, di fronte a una buona cornice di pubblico, la formazione di Daniele Rubini ha regolato 83-49 la Virtus Murano 1954 matricola di serie C Gold.
I neroverdi, mostrando una condizione fisica se non ancora al top decisamente in crescita, hanno imposto le gerarchie fin dal primo quarto. Nel quale, schierando nel quintetto di avvio Piazza, De Nicolao, Schiavon, Ferrari e Bovo, partivano forte allungando la difesa pressing a tutto campo che fruttava palle recuperate e facili canestri (15-5) e chiudevano la frazione sul 30-20. Margine che, di fatto, veniva incrementato nelle due frazioni seguenti, con il punteggio ogni volta azzerato, dove a prevalere è stata la fase difensiva virtussina: appena 7 e 9 punti (20-7 e 18-9 i parziali), infatti, concessi agli ospiti, con Ferrari che portava a scuola i pari ruolo avversari e un Filippini incisivo sia a protezione del canestro che in fase realizzativa. Nell’ultimo quarto, coach Rubini poteva dare spazio ai giovani (Pellicano, Visone, Basso) che hanno tenuto testa a Murano chiudendo sul 15-13.
Sul fronte offensivo, con Motta ancora fermo ai box, si sono distinti Bovo (23 punti) e appunto Filippini (21); ancora ottima la prova di Ferrari, che ha chiuso in doppia doppia (15 punti e 11 rimbalzi), mentre la formula del doppio play, con Piazza e De Nicolao, li ha visti chiudere con 3 assist a testa. Più in generale, la sensazione è che stia crescendo l’intesa tra i nuovi e che i giocatori di maggiore esperienza stiano cominciando a far valere la loro leadership.
«È ancora presto per dire a che punto siamo commenta coach Rubini – Sono arrivate alcune risposte buone dai nuovi acquisti, meno dai giovani che invece avevano fatto bene nelle altre partite. Dispiace che Motta abbia avuto un problema (ginocchio, ndr), per cui deve ancora rimandare l’esordio con noi: adesso sta bene, ma voglio essere sicuro al cento per cento prima di rischiarlo. Con lui, ci manca un finalizzatore di primo livello e un giocatore in grado di darci maggiori varianti di gioco. Per quanto riguarda il Torneo De Nicolao con Vicenza, Desio e San Vendemiano, ci si misurerà contro squadre del nostro stesso calibro e vedremo se realmente siamo cresciuti».
Domani e domenica al PalaGoldoni di Vicenza, l’Antenore Energia Virtus partecipa appunto al 3. Trofeo Memorial Picci Pierluigi De Nicolao. Questo il programma: domani, ore 18 Virtus-Aurora Desio; ore 20 Tramarossa Vicenza-Rucker Sanve. Domenica, ore 17 finale per il terzo posto, ore 19 finale per l’assegnazione del trofeo.
Giovanni Pellecchia

La Virtus paga i carichi di lavoro e va al tappeto

Disco rosso, venerdì sera a San Vendemiano, per l’Antenore Energia Virtus. La formazione di Daniele Rubini, nella terza amichevole pre-campionato ma la prima con una pari categoria, è stata sconfitta per 78-61 dalla neopromossa Rucker Sanve. I neroverdi, che nel quintetto d’avvio schieravano Piazza, De Nicolao, Schiavon, Ferrari e Filippini, hanno scontato i carichi della preparazione fisica di queste prime tre settimane. «Non abbiamo infilato un canestro che sia uno da fuori – l’eloquente commento del diggì Bernardi – e avevamo le gambe pesanti come macigni. La partita fa poco testo».

Sulla sterilità nel tiro da fuori, con il primo canestro da dietro l’arco dei 6,75 segnato dopo 35 minuti di gioco (sono stati due in totale alla fine, entrambi di Schiavon), ha inciso e non poco anche l’assenza del fromboliere designato Motta, tenuto ancora precauzionalmente a riposo (il ginocchio fa ancora le bizze). Eppure, nonostante i padroni di casa siano sembrati complessivamente più in palla, sia atleticamente che come idee d’attacco, ed abbiano letteralmente dominato in area (dove Filippini e Bovo erano in evidente difficoltà al cospetto dei pari ruolo avversari, Malbasa ed il padovano ex azzurrino Vedovato), in casa Virtus non sono mancate anche alcune indicazioni positive. La squadra, infatti, nel complesso ha dimostrato un buon carattere, riuscendo persino a chiudere avanti la prima frazione (23-21), nella quale pure era stata costretta ad inseguire in avvio, e venendo poi sconfitta di misura nelle altre tre, nelle quali il punteggio – per decisione presa d’accordo tra i due coach – veniva azzerato ogni volta: 20-14, 20-11 e 17-13 i parziali in favore dei locali.
Nelle fila neroverdi, Michele Ferrari si è confermato per la terza volta in altrettanti incontri miglior marcatore con 19 punti: l’ex udinese si è distinto sia in difesa che a rimbalzo, innescando altrettanti contropiedi che poi venivano non di rado da lui stesso finalizzati come rimorchio. Inoltre, l’opzione del doppio playmaker, con Piazza e De Nicolao che hanno chiuso entrambi a loro volta in doppia cifra, è sembrata offrire diverse opzioni e soprattutto ha permesso di garantire una pressione costante in difesa anche a tutto campo. Proprio ai suoi tre giocatori di maggiore caratura, con penetrazioni ed alcune invenzioni, la truppa di Rubini (che oggi nel pomeriggio interverrà alla Festa del minibasket Virtus sul sagrato del Duomo) si è affidata nei momenti di difficoltà.
L’Antenore Energia Virtus torna in campo davanti al pubblico padovano martedì sera a Vigonza (ore 20.45) con il Murano, neopromosso in serie C Gold. Il tabellino dei neroverdi: Piazza 11, De Nicolao 10, Ferrari 19, Filippini 2, Schiavon 8, Mazzonetto, Pellicano, Basso 3, Bovo 7, Visone. All. Rubini (tl 8/16); tiri da tre 2 (Schiavon).
Giovanni Pellecchia

Antenore Energia, sfida alla Rucker

L’Antenore Energia Virtus inizia a fare sul serio. In vista della prossima stagione di serie B (dove i neroverdi, nella giornata inaugurale, ospiteranno domenica 7 ottobre alla Kioene Arena l’Olginate), infatti, la squadra di Daniele Rubini disputa il terzo test dopo altrettante settimane di lavoro: questa sera a San Vendemiano (ore 20), sul campo della neopromossa Rucker. La società intanto si coccola i tre giovani, da quest’anno in pianta stabile nella rosa della prima squadra e subito in campo con il giusto piglio nelle prime due uscite amichevoli, presentandoli nello spazio Young Virtus sulla pagina Facebook ufficiale. Sono: il pivot Beniamino Basso e la guardia Riccardo Visone, entrambi classe 2001 (quest’ultimo MVP al Torneo 3 c 3 Memorial Pavanello); ed il play Niccolò Pellicano, 2002 che l’anno scorso aveva già fatto il suo esordio in serie B (segnando i primi 2 punti). I tre sono punti di forza anche della formazione che allenata da Mauro Seno disputerà il campionato Under 18 DnG.
L’Antenore Energia Virtus, prima di partecipare nel fine settimana del 15 e 16 settembre a Vicenza all’ormai tradizionale appuntamento del Memorial Pici De Nicolao (un torneo con tre avversarie pari categoria: i padroni di casa della Tramarossa Vicenza, Aurora Desio e la stessa Rucker Sanve), martedì sera disputerà la seconda amichevole di fronte al pubblico padovano: alle ore 20.45 nel palasport di Vigonza, con il Murano di serie C Gold.

FESTA DEL MINI IN PIAZZA

Domenica dalle 15 alle 19 sul Sagrato del Duomo, la società di via Tadi ha organizzato la Festa del Minibasket (che inizierà il giorno successivo). Oltre ai mini-atleti, impegnati con i loro istruttori in giochi, gare e tornei, saranno presenti i giocatori della prima squadra, a disposizione per foto e autografi. Sono attesi per un saluto i presidenti della Fip regionale e provinciale, Roberto Nardi e Flavio Camporese, le autorità cittadine e Don Umberto Sordo, arciprete della Cattedrale. Gli sponsor della società hanno assicurato gadget e regali per tutti i bambini.

(g.pell.)

Antenore Energia, brillante serata per le presentazione

Antenore Energia Virtus: che festa! Venerdì sera, in un palasport di Rubano gremito (tra cui i ragazzi del settore giovanile) e alla presenza degli sponsor (compresa la mascotte Renault Twizy) e degli assessori allo sport dei comuni di Padova e di Rubano, Diego Bonavina e Alberto Rampado, si è tenuta la presentazione della squadra che sarà ai nastri di partenza del prossimo campionato di serie B. A seguire, la formazione di Daniele Rubini ha affrontato l’Oderzo nel primo test amichevole di fronte al pubblico padovano. La gara, disputata in una bellissima atmosfera e seppur iniziata con oltre 45′ di ritardo (gli ospiti erano rimasti imbottigliati nel traffico), ha visto i neroverdi imporsi con un ampio 84-59 complessivo al termine di quattro quarti nei quali il punteggio veniva resettato: 18-20, 20-12, 26-18 e 20-8 i parziali.
Nel complesso gli opitergini, formazione di C Gold tra le più serie candidate al salto di categoria, hanno tenuto testa nei primi tre quarti. I neroverdi, che nel quintetto di avvio schieravano Piazza, Visone, Schiavon, Ferrari e Filippini, dopo essere apparsi piuttosto imballati nelle prime battute sono, invece, via via saliti di livello (fino a dilagare nell’ultima frazione): facendo valere sul parquet la differenza di categoria e mostrando alcune giocate che hanno divertito i presenti. Nelle loro fila, si è distinto Michele Ferrari: oltre a confermarsi miglior marcatore della squadra (20 punti), come già nella prima uscita stagionale con Udine, si è meritato grandi applausi per giocate ed atteggiamento guadagnandosi l’affetto dei tifosi. Positiva anche la sintonia sull’asse play-pivot, tra un ispirato Piazza in cabina di regia (autore di 14 punti) e il centro Filippini dominante soprattutto nell’ultimo quarto, quando ha segnato ben 11 dei suoi 16 punti. Proprio una lieve distorsione alla caviglia di quest’ultimo, insieme al riposo precauzionale cui sono stati tenuti Motta (ginocchio dolorante) e Francesco De Nicolao (dolore intercostale), sono gli unici motivi di preoccupazione nello staff neroverde. Coach Rubini, però, ha potuto così dare ampio spazio, fin dall’inizio e poi nelle rotazioni, ai giovani: ricavandone nel complesso indicazioni positive, specie dai due gioiellini Pellicano, impiegato a lungo in regia anche se forse meno intraprendente della prima uscita, e Basso, che ha mostrato segnali di crescita e fisicità sotto canestro; entrambi, tra l’altro, sono già stati adottati come beniamini dal pubblico (per il giovane centro di Asiago anche un simpatico botta e risposta su Facebook con l’ex capitano Crosato, di cui nell’occasione indossava il numero di maglia). L’Antenore Energia Virtus venerdì sarà impegnata in amichevole sul campo della Rucker Sanve neopromossa in serie B.

Giovanni Pellecchia

Ferrari ci crede: “La Virtus può ambire ai play off”

Ieri sera al palasport di Rubano si è tenuta la presentazione ufficiale dell’Antenore Energia Virtus 2018-19 che sarà ai nastri di partenza del prossimo campionato di serie B (al via il 7 ottobre). A seguire, la formazione di Daniele Rubini ha anche disputato la sua seconda amichevole stagionale con l’Oderzo di serie C Gold.
Passando ai singoli, giovedì pomeriggio a Sarmeola era stata la volta di Michele Ferrari. L’elemento di maggiore esperienza della formazione neroverde (e con 15 punti, nella prima uscita stagionale con la Gsa Udine di A2 sua ex squadra negli ultimi tre anni, anche subito il miglior marcatore), è stato presentato in una delle quattro sedi di Antenore Energia, ospiti di Filippo Agostini amministratore delegato dell’azienda da quest’anno main-sponsor della Virtus. «Un giocatore e prima di tutto uomo di grande spessore ha sottolineato il direttore sportivo Roberto Rugo – che con la sua esperienza ha completato al meglio la nostra campagna-acquisti estiva. Una campagna che ha rivoluzionato completamente la squadra, anche per dare stimoli nuovi e una nuova immagine al mondo cestistico padovano. Era sempre stato nel mio radar – ha aggiunto – fin da quando, ragazzino, muoveva i primi passi tra i professionisti. Francamente, però, non pensavo si potesse muovere da Udine di cui era anche il capitano. Appena si è aperta la possibilità, ci siamo inseriti valutando, insieme alla dirigenza e all’allenatore, come potesse rappresentare davvero un valore aggiunto sia dal punto di vista tecnico che tattico».
«Con i miei 32 anni, sono per la prima volta il giocatore più vecchio in squadra ha evidenziato, quasi divertito, Ferrari che non ha nascosto l’emozione dell’esordio di martedì contro la sua ex squadra – Cercherò di aiutare i ragazzi più giovani nel mio ruolo, quali Davide (Bovo, ndr), a capire come agire e ad interpretare al meglio le direttive del coach. Sono un giocatore di grinta, di voglia, di corsa e di gran difesa: posso giocare in post basso, ma con la capacità di attaccare anche da fuori, in penetrazione. La squadra? Secondo me può fare bene, giocarsela con tutti ed ambire ai play off. Vedo però un girone molto livellato, a parte forse Urania Milano e Cesena che partono da favorite, e senza squadre materasso: bisognerà quindi stare molto attenti. Questi primi dieci giorni sono stati positivi, abbiamo svolto un lavoro intenso e sono serviti a conoscerci. C’è tanto entusiasmo: dobbiamo abituarci a giocare assieme e lavorare duro in questo mese per arrivare pronti al campionato».

Giovanni Pellecchia

Antenore Virtus, sconfitta annunciata nel primo test

Nella sua prima uscita stagionale, martedì sera in un palasport di Gemona del Friuli gremito, l’Antenore Energia Virtus è stata sconfitta dall’Apu Gsa Udine di A2 per 108-59 (32-14, 58-32 e 88-41 i parziali dei primi tre quarti). I bianconeri friulani, infatti, oltre ad evidenziare la differenza di rango e di categoria, hanno fatto valere fin dal primo quarto la loro difesa a tutto campo, una pressione difensiva costante e più in generale un maggiore atletismo, specie degli americani (Powell e Simpson autori, rispettivamente, di 20 e 16 punti). Del resto, era stato fin troppo facile profeta coach Daniele Rubini nel definire l’amichevole «prematura per i contenuti tecnici che noi potremo mettere in campo, per il nostro livello di preparazione e per il valore dell’avversario».
Tra le fila virtussine, comunque, il miglior marcatore in assoluto è risultato proprio Michele Ferrari, ovvero l’ex capitano udinese che oggi pomeriggio (ore 17.30) sarà presentato nella sede del main-sponsor Antenore Energia a Sarmeola, risultato autore di 15 punti; con lui, in doppia cifra sono andati anche Francesco De Nicolao, Bovo ed il giovane Pellicano (tutti e tre autori di 10 punti). Tenuto ancora precauzionalmente a riposo, invece, il fromboliere Motta.
Archiviato questo primo test, tutto l’ambiente neroverde è in fibrillazione per la presentazione ufficiale della squadra alle autorità, tifosi e simpatizzanti, che si terrà domani sera al palasport di Rubano. A seguire dalle 20.30, l’amichevole con Oderzo, una delle più serie candidate al salto di categoria dalla serie C Gold.
Questo il tabellino virtussino nella prima amichevole stagionale: Piazza 5, De Nicolao 10, Schiavon 7, Ferrari 15, Filippini 4, Bovo 10, Pellicano 10, Visone, Verzotto 3, Basso.

g.pell.