ferrari vs bernareggio 2019

All’Antenore Energia non riesce l’ottava

Padova si arrende ad un ottima Bernareggio trascinata nel primo tempo da un indemoniato Laudoni e nel secondo da un bombardamento di estrema precisione (41% contro 13%) in grado di respinge i continui tentativi di rimonta dei ragazzi di coach Rubini. Oggi Bernareggio ha meritato la vittoria ma il campionato è lungo e Schiavon e compagni già da sabato a Monfalcone vogliono ritrovare la rotta giusta.

Antenore Energia Padova – Vaporart Bernareggio  74-88

Antenore Energia Padova: Piazza 17 (7/12, 0/3, 3/4), Morgillo 16 (5/6, 1/1, 3/5), Dagnello 13 (2/5, 1/4, 6/7), Ferrari 13 (5/7, 0/0, 3/6), De Nicolao 8 (2/5, 0/2, 4/8), Calò 4 (1/2, 0/0, 2/4), Bianconi 3 (1/2, 0/4, 1/1), Federico Schiavon 0 (0/0, 0/0, 0/0), Pellicano 0 (0/0, 0/1, 0/0), Visone 0 (0/0, 0/0), Mazzonetto 0 e Baccaglini n.e. – All. Rubini – Ass. De Nicolao e Primon.

Tiri da 2: 23/39 (59%) – Tiri da 3: 2/15 (13%) – Tiri liberi: 22/35 (63%) – Rimbalzi: 25 (8+17 – Ferrari 8) – Assist: 9 (Dagnello e De Nicolao 3)

Vaporart Bernareggio: Laudoni 26 (8/9, 2/6), Baldini 13 (2/3, 2/5), Gatti 10 (1/2, 1/3), Quartieri 10 (2/3, 2/4), Almansi 10 (3/4, 1/2), Todeschini 9 (0/3, 3/6), Saini 6 (2/2, 0/0), Diouf 4 (2/3, 0/0), Alioune Ka 0 (0/1, 0/0), Radchenko 0 (0/0, 0/1), Misljenovic e Trassini n.e. – All. Cardani – Ass. Saputo e Micheloni.

Tiri da 2: 20/30 (67%) – Tiri da 3: 11/27 (41%) – Tiri liberi: 15/25 (63%) – Rimbalzi: 33 (11+22 – Baldini 10) – Assist: 18 (Todeschini 7)

Parziali: 19-24, 16-24 (35-48), 21-15 (56-63), 18-25 (74-88)

Arbitri: Venturini di Lucca e Giansante di Siena

Statistiche

Una domenica da dimenticare per l’Antenore Energia Virtus Padova che dopo sette vittorie consecutive trova la sua prima sconfitta stagionale nello scontro diretto con Bernareggio.

Il risultato finale recita un 74-88 che non lascia spazio a dubbi: Bernareggio è stata superiore e ha meritato la vittoria grazie ad una grande prestazione. In campo però non si è vista la solita Virtus di questo inizio stagione, una prova incolore punita comunque da una giornata strepitosa dei lombardi. Proprio gli uomini di coach Cardani possono festeggiare  l’aggancio al secondo posto a Virtus, con San Vendemiano che nel frattempo aveva vinto l’anticipo del sabato contro Lecco ed ora si gode il primo posto in solitaria.

Una partita iniziata con il piede sbagliato per l’Antenore. Al 6’ i neroverdi sono già sotto 5-16 con un Laudoni devastante in fase offensiva: per lui 22 punti solo nel primo tempo. I primi due quarti infatti sono un monologo di Bernareggio che è superiore nei tiri da tre e nel pitturato, nei rimbalzi e in contropiede. All’intervallo lungo si va con gli uomini di Rubini sotto 35-48 e con un super Piazza a 14 punti come unica nota lieta.

Ma la vera Virtus si rivede al ritorno sul parquet nel terzo quarto. Con un poderoso parziale di 21-15 Padova ritorna a galla toccando anche il -4 grazie ad una bomba sganciata da Dagnello. Ma nonostante la reazione la difesa neroverde soffre ancora il tiro dalla distanza e Bernareggio arriva all’ultimo quarto tenendo un +7. E l’Antenore Energia qui non riesce a trovare la svolta al suo match: gli ospiti rimangono micidiali dall’arco e neanche la cattiveria che Virtus non fa mai mancare basta per riaprire la contesa.

Per l’Antenore Energia il tabellino recita di quattro giocatori in doppia cifra: Ferrari e Dagnello a 13, 16 punti per un Morgillo e 17 per il top scorer Andrea Piazza.

Commenta tramite il tuo account Facebook