DSC_7562

L’Antenore Energia viaggia forte con Ferrari

L’Antenore Energia recupera Ferrari che si esprime con una prestazione da incorniciare. Olginate è avversario di tutto rispetto ma i virtussini di coach Rubini si dimostrano concreti, determinati e profondi, così dopo un primo tempo assolutamente equilibrato, nella ripresa prendono i margini decisivi per cogliere la seconda vittoria. Fondamentale il 60% nel tiro da 2.

Gordon Olginate – Antenore Energia Padova    58-66

Gordon N. P. Olginate: Basile 13 (1/3, 2/7, 5/5), Donadoni 9 (3/4, 0/2, 3/4), Bugatti 8 (2/2, 1/4, 1/2), Bedin 7 (3/10, 0/0, 1/2), Gorreri 6 (0/1, 2/5, 0/0), Rattalino 5 (2/7, 0/0, 1/2), Mentonelli 4 (2/3, 0/1, 0/0), Manetti 3 (1/2, 0/3, 1/2), Gatti 3 (0/1, 1/3, 0/0), Tagliabue 0 (0/0, 0/1, 0/0), Butta e Chiappa n.e. – All. Meneguzzo – Ass. Perego e Tavakoli

Tiri da 2: 14/33 (42%) – Tiri da 3: 6/26 (23%) – Tiri liberi: 12/17 (71%) – Rimbalzi: 33 (12+21 – Donadoni 9) – Assist: 10 (Donadoni 3)

Antenore Energia Padova: Ferrari 23 (9/13, 0/0, 5/8), Piazza 12 (4/6, 1/5, 1/2), Morgillo 10 (3/4, 1/1, 1/2), Dagnello 8 (4/7, 0/7, 0/0), Bianconi 7 (2/4, 1/2, 0/0), Schiavon 4 (2/3, 0/1, 0/1), De Nicolao 2 (1/2, 0/3, 0/0), Calò (0/3, 0/1, 0/0), Pellicano e Mazzonetto n.e. – All. Rubini – Ass. De Nicolao e Primon

Tiri da 2: 25/42 (60%) – Tiri da 3: 3/20 (15%) – Tiri liberi: 7/13 (54%) – Rimbalzi: 33 (7+26 – Morgillo 10) – Assist: 17 (Dagnello 5)

 Parziali: 17-18, 13-11 (30-29), 14-19 (44-48), 14-18 (58-66)

OLGINATE (LC) Due su due per la Virtus Padova in un campionato che meglio di così non poteva cominciare.

Sconfitta Varese all’esordio della Kioene Arena, stessa sorte è toccata alla NP Olginate: un 58-66 maturato nel secondo tempo quando i neroverdi hanno messo la freccia e sono volati via. One man show del match è stato Michele Ferrari che – dopo aver saltato per infortunio la prima giornata – si è ripreso più che alla grande per la trasferta lombarda: 23 punti nei 30 minuti giocati con una percentuale realizzativa che sfiora il 70%, praticamente una macchina da guerra.

I primi due quarti sono stati infatti regnati dall’equilibrio. Ad un Ferrari in grado di segnare 8 punti nei primi dieci minuti, risponde il play avversario Basile estraendo dal cilindro un paio di triple importanti, Bianconi nel secondo quarto prova a marcare l’allungo (tripla del +4) ma alla fine è Olginate a chiudere col naso avanti a metà tempo (30-29).

Ma gli uomini di Rubini escono famelici dagli spogliatoi. Concentrati, attenti e tenaci: Virtus piazza un break di 6-0 che fa male alla NPO. L’Antenore diventa letale in contropiede, Piazza orchestra con classe il gioco e dietro ognuno combatte per chiudere ogni spazio. Olginate riesce però a rimanere attaccata alla partita con la tripla di Gatti (-4), ma durerà poco. Infatti Virtus ha un altro passo. Secondo break 6-0 e questa volta la NPO non dà più segnali di vita. Le triple di Piazza, Bianconi, Schiavon e Morgillo (doppia doppia per lui) portano Virtus sul +13. La truppa di Rubini resiste senza patemi all’ultimo disperato assalto alla diligenza di Olginate e si porta a Padova altri due punti d’oro.

Commenta tramite il tuo account Facebook