DSC_9650

Antenore Energia pareggia i conti. Domenica la bella a Vigevano

L’Antenore Energia si aggiudica un entusiasmante gara 2 regalando un sogno a 2000 spettatori. Domenica a Vigevano sarà durissima ma la Virtus vuole tornare a far gioire il ritrovato grande pubblico del basket padovano.

Antenore Energia Virtus Padova – ELAchem Vigevano    75-74

Antenore Energia Virtus Padova: Filippini 22 (7/13, 2/6, 2/2), Ferrari 15 (6/8, 0/0, 3/7), Piazza 15 (2/5, 3/3, 2/2), Motta 12 (2/5, 2/4, 2/3), De Nicolao 9 (2/3, 1/3, 2/2), Schiavon 2 (1/2, 0/2, 0/0), Bovo 0 (0/0, 0/1, 0/0), Visone 0 (0/0, 0/0, 0/0), Pellicano, Visentin, Basso e Mazzonetto n.e. – All. Rubini – Ass. De Nicolao e Primon.

Tiri da 2: 20/36 (56%) – Tiri da 3: 8/19 (42%) – Tiri liberi: 11/16 (69%) – Rimbalzi: 30 (4+26  Filippini 10) – Assist: 17 (De Nicolao 6)

ELAchem Vigevano: Vecerina 19 (4/7, 3/4, 2/3), Petrosino 18 (7/8, 1/1, 1/3), Verri 8 (2/5, 0/3, 4/4), Benzoni 8 (1/6, 2/4, 0/0), Rossi 8 (1/4, 2/2, 0/0), Minoli 4 (0/2, 1/3, 1/2), Birindelli 4 (2/6, 0/0, 0/0), Ferri 3 (1/2, 0/3, 1/2), Panzini 2 (1/2, 0/5, 0/0), De Gregori n.e. – All. Piazza – Ass. Cerri e Rossberger.

Tiri da 2: 19/42 (45%) – Tiri da 3: 9/25 (36%) – Tiri liberi: 9/14 (64%) – Rimbalzi: 35 (13+22 – Petrosino 7) – Assist: 14 (Verri 4)

Parziali: 22-14, 16-22 (38-36), 23-23 (61-59), 14-15 (75-74)

Statistiche

PADOVA Una serata magica per l’Antenore Energia Virtus Padova che, in una Kioene Arena vestita a festa, ha avuto meritatamente la meglio contro l’Elachem Vigevano in una bellissima gara due del primo turno playoff. Un duro e combattuto successo per 75-74 che pareggia i conti nella serie e che manda quindi i ragazzi di Rubini a giocarsi il proprio destino al PalaBasletta di Vigevano in gara tre, con appuntamento a domenica alle ore 18.

Davanti al pubblico delle grandi occasioni – circa duemila persone – la squadra di coach Rubini fin dall’inizio mette in campo una gara di cuore e determinazione prendendo presto il comando: 22-14 nei primi dieci minuti con un Motta subito incisivo e con le bombe di Filippini e Piazza a far tremare la NPV. Vigevano trova un’ ottima reazione già nel secondo periodo grazie alla vena realizzativa di Vecerina; riportandosi subito sotto, raggiungendo Virtus con una tripla di Rossi e arrivando all’intervallo a -2 solo per merito degli assist e del cuore di De Nicolao, della solita super prestazione di Ferrari e dei punti pesanti di Filippini (doppia doppia finale per lui con 22 punti e 10 rimbalzi) che arginano la rimonta.

In una gara col punteggio che balla in bilico, gli ospiti hanno infatti tutta l’intenzione di vendere cara la pelle e di provare a chiudere il discorso qualificazione già alla Kioene. Ma sul proprio cammino trovano un’Antenore Energia che mostra tutti i suoi muscoli: nel terzo periodo al 27’ Piazza con classe infinita infila il +4 e al 28’ Filippini sgancia la bomba del +7. La Virtus sembra poter prendere il largo ma la NPV non molla l’osso e a pochi secondi dalla fine Vecerina firma di nuovo il -2.

Gli ultimi dieci minuti diventano un pericolo per i deboli di cuore. Quattro punti di fila di De Nicolao e la bomba di Motta valgono il +6 fino al 36’. Ma Vecerina spara ancora e con una tripla al 38’ rimanda Vigevano a -1. Iniziano gli ultimi due minuti in un clima infuocato. Gli ospiti vanno all’assedio, Virtus si ricompatta a testuggine romana in difesa ad ogni costo della vittoria e resiste con un cuore enorme: Vecerina e Benzoni non trovano la bomba dalla distanza e sempre a Benzoni (giustiziere della Virtus all’andata) a 4’’ dalla fine non entra il canestro della beffa.

Ora si va a gara 3. A Vigevano servirà tirare fuori un’altra impresa, ma per questa Virtus, per questo coach, per questi ragazzi nulla è impossibile.

Commenta tramite il tuo account Facebook