Virtus, impegno da non sottovalutare

(Il Gazzettino) Antenore Energia Virtus: prosegui nel tuo fil…otto! La formazione di Daniele Rubini, reduce appunto da otto vittorie consecutive che l’hanno consolidata in vetta al girone B di serie B assieme ai Tigers Cesena, ha la concreta possibilità di continuare la sua corsa di testa. Dopo la pausa del campionato per la Coppa Italia Lnp, che ha visto proprio i romagnoli (attesi, domenica, dal derby con la diretta inseguitrice Faenza) raggiungere la finale, i neroverdi affrontano due gare abbordabili: domani a Lugo (ore 20.30) e domenica prossima, alla Kioene Arena con Crema. Ovvero, la penultima e la terzultima in classifica.
«La prima per me è un derby osserva il centro virtussino Giacomo Filippini, secondo nella classifica del tiro da tre e proprio con le sue triple protagonista dell’ultima vittoria sull’Urania Milano – perché sono nato a Lugo ed ho fatto due stagioni lì, di cui una con la promozione. Crema, invece, è una squadra che ha fatto vittime molto importanti. Certo, sulla carta sono due partite agevoli, ma bisogna stare molto attenti e non sottovalutarle. Con le nostre armi, che sono quelle dell’intensità e della difesa, vogliamo provare ad arrivare più in alto possibile. Avremo anche la possibilità di giocarci l’ultima gara in casa con Cesena per strappare il primo posto: non è semplice, ma perché no?».
«Credo che nessuno si sottragga alla possibilità di fare cose importanti – gli fa eco il condottiero Rubini – tutti noi puntavamo ad essere competitivi, ma essere in testa non era certo pronosticato e nemmeno preventivato alla vigilia del campionato. Ora ci siamo, e direi con merito. Sette giornate da qui alla fine, però, sono tante e ci sono scontri diretti assai difficili, per noi e per le nostre avversarie». «Le prossime – continua – sono due partite da giocare con la giusta mentalità, sono due squadre dei bassifondi (Lugo con 88,5 punti di media ha la peggior difesa, ndr) e l’imperativo è di fare risultato è categorico. Credo, però, che la forza di questi ragazzi stia proprio il fatto che non si sono esaltati minimamente per quello che hanno saputo fare fino a questo momento. E contemporaneamente, non li vedo per nulla stupiti: penso sia la consapevolezza del gran lavoro che stanno facendo».
A Lugo l’Antenore Energia Virtus, che tiene ancora a riposo Matteo Motta (dopo il colpo al ginocchio rimediato nel derby con Vicenza) sarà seguita da un pullman di tifosi organizzato da Energia Nero Verde: ritrovo domani alle ore 17 in via Rovigo a Rubano (per informazioni: Roberto 335-7170598).
Giovanni Pellecchia