Virtus, partita da vincere in difesa

(Il Gazzettino)  Oggi al PalaBerta di Montegrotto (ore 18) si disputa l’amichevole di lusso tra le squadre di serie A Dolomiti Energia Trento e Grissin Bon Reggio Emilia; il ricavato sarà devoluto alla onlus Associazione Malati Reumatici del Veneto (biglietti: 10 euro intero; 5 euro ridotto fino ai 14 anni).
Un big-match attende in serie B la capolista Antenore Energia Virtus. Otto giorni dopo l’esaltante vittoria nel derby con Vicenza, disputato alla Kioene Arena davanti a quasi 2.000 spettatori, di nuovo in casa (ma a Rubano) la formazione di Daniele Rubini ospita Milano. «Io considero l’Urania la squadra più forte del girone sottolinea Michele Ferrari – ed il fatto che non sia in testa in classifica un po’ mi sorprende. Avrei scommesso che avrebbe forse perso due-tre partite in tutto il campionato e invece ha trovato più difficoltà del previsto, comunque ci ricordiamo bene dell’andata quando ha dominato dall’inizio alla fine (83-70 il risultato, ndr) e quindi non saremo certamente noi a sottovalutarli. Dovremo essere bravi a portarli a giocare il nostro basket ed a far scivolare la partita sul nostro terreno, reggendo in difesa e mettendo la partita sui binari nostri della corsa e dell’atletismo».

MIGLIORE ATTACCO
La formazione milanese vanta il migliore attacco del girone ad oltre 80 punti segnati, con l’ala Piunti miglior marcatore (14 punti e 8 rimbalzi); tra i neroverdi, invece, non ci saranno Motta (colpo al ginocchio) e Beniamino Basso che è stato convocato nella Nazionale under 18 per il raduno di Piombino, Livorno. Il veterano Ferrari, top scorer della squadra (15,6 punti) e terzo giocatore per rendimento del girone, sulla stagione aggiunge: «C’è soddisfazione perché stiamo giocando una bella pallacanestro. Sappiamo che questo nostro primo posto va oltre le più rosee aspettative di inizio stagione e quindi dobbiamo restare sereni, ma siamo orgogliosi di quello che stiamo facendo e ora questa prima posizione vogliamo tenercela stretta».
Ferma la Guerriero Ubp in C Gold, dopo la sconfitta con The Team nel turno infrasettimanale («Domenica non scenderemo in campo e quindi avremo dieci giorni di tempo per prepararci bene ai prossimi impegni» ha sottolineato coach Augusti), l’attenzione è rivolta alle minors. In C Silver la capolista Bam, che ospita Altavilla (staccata di due lunghezze e battuta all’andata), può creare un primo solco nei confronti di una inseguitrice; il fanalino di coda Cittadella, pure in casa, riceve Spresiano mentre la Felmac Limena, reduce da tre sconfitte consecutive (cinque delle ultime sei), gioca a Carrè.

Giovanni Pellecchia