DSC_6635

Confronto delicato per l’Antenore Energia

Seconda trasferta consecutiva per l’Antenore Energia che questa sera ad Olginate inizia il girone di ritorno affrontando una squadra rigenerata dalle ultime vicende.

I lombardi attualmente a quota 10 nella classifica, stanno lottando per uscire dalla zona play-out e sono reduci dall’impresa compiuta domenica scorsa a spese dell’Urania Milana, fermata al palaRavazio sul 78-72 (Marinò 28 p.ti, 3/11 da 2, 4/5 da 3, 10/10 da 1, Tagliabue 22 p.ti, 7/10 da 2, 2/6 da 3, 2/3 da 1, 6 rimbalzi) nonostante le assenze pesantissime del play De Bettin (il miglior marcatore della squadra) e dell’ala Caversazio colpiti da una pesante squalifica.

Quattro giornate di sospensione, più 2 giornate a coach Meneguzzo per un diverso episodio, accreditate dagli organi giudicanti della FIP a seguito della scazzottata che a 3’33” dalla sirena, risultato sul 65-53, aveva posto fine all’incontro della settimana precedente in quel di Scandiano.

Giornate intense quelle di questa settimana per i dirigenti della NPO che ci stanno mettendo un grande impegno per risollevare il destino di una squadra che finora è stata spesso bersaglio della sfortuna. Contemporaneamente al ricorso contro le squalifiche c’è stata un’intensa attività sul mercato che ha portato prima al rilascio dell’ex Cusinato, che dopo un buon precampionato aveva visto restringersi gli spazi sul campo di gioco,  e poi agli acquisti dell’ala tiratrice Gorreri, fermo per un infortunio dopo una buona stagione ad Alto Sebino, e del giovane lungo Bet, cresciuto tra Pordenone, Reggio Emilia e Cantù.

Di giovedì infine la sentenza della Corte Sportiva d’Appello con la revisione delle sanzioni, l’annullamento della squalifica a De Bettin e la riduzione a 3 giornate (di cui 1 scontata) a Caversazio.

Questa sera quindi l’Antenore Energia affronterà un avversario tornato in buona salute, che schiererà un roster rinforzato dai 2 nuovi arrivi, scontando la squalifica del solo Caversazio, e con un serbatoio riempitosi di sano entusiasmo. Sarà un confronto importante per dimostrare la legittimità per i neroverdi di ambizioni d’alta classifica, anche in vista del match clou della prossima settimana in Kione con la capolista Faenza.

Commenta tramite il tuo account Facebook