La Virtus cerca l’impresa contro i Tigers Cesena per continuare a sognare

(Il Mattino)  Coach Rubini ha invocato la gara perfetta. E non si può certo dargli torto. L’Antenore Energia Virtus Padova si scontra oggi, ore 18, contro i Tigers Cesena, indicati dagli addetti ai lavori come i candidati piĂą credibili per la promozione in Serie A/2. L’ultima giornata d’andata della Serie B è in programma al Pala Sgr di Santarcangelo per indisponibilitĂ  del Carisport di Cesena. Seconda contro terza in classifica dovrebbe valere il prezzo del biglietto.
La Virtus dovrĂ  inventarsi un modo per domare i Tigers, baciati dal talento dei vari Brkic, Papa, De Fabritiis, Raschi, Dagnello, Sacchettini e via discorrendo. Il tecnico cesenate Di Lorenzo ha almeno otto giocatori intercambiabili.
Non sarĂ  un’impresa semplice ingabbiarli. Ma se i neroverdi riusciranno a trovare il grimaldello giusto e prendere ritmo in attacco al cospetto della miglior difesa del girone, probabilmente aumenteranno le loro chance di tenere botta fino in fondo. In casa virtussina, nessuno vuol sentire parlare di partita decisiva, anche se il calendario non darĂ  tregua riservando nelle prossime giornate una trasferta velenosa a Olginate e l’altro big match con l’attuale capolista Faenza dell’ex coach Massimo Friso.
«Siamo giunti solo al giro di boa», rivela il dg Nicola Bernardi, «è presto per fare previsioni: proprio in questi giorni molte squadre si stanno rinforzando e quindi il girone di ritorno potrebbe riservare sorprese. L’anno scorso abbiamo imparato sulla nostra pelle l’importanza di arrivare in salute nel periodo piĂą caldo della stagione. Il terzo posto non deve illuderci, ma questa Virtus è una squadra che ha importanti qualitĂ  morali per cui è pre-impostata a non mollare mai e soprattutto diverte la gente che viene a vederci. Credo che anche questa sia una cosa molto importante».
M.ROS.

Virtus attacco a Forlì per chiudere l’andata

(Il Gazzettino) Il quintetto di Rubini affronta un difficile spareggio d’alta classifica con i Tigers.
La Lega pallacanestro ha previsto per oggi pomeriggio (alle 18) la contemporaneitĂ  di tutte le gare dell’ultimo turno di andata. L’Antenore Energia Virtus affronta i Tigers Forlì Cesena: una formazione che, indipendentemente da dove la si voglia collocare sia da un punto di vista toponomastico che del parquet in cui disputa questa gara (la societĂ  romagnola, dopo aver comunicato nei giorni scorsi lo spostamento a Sant’Arcangelo per la pretesa contemporaneitĂ , ha deciso infatti di pagare un’ammenda per riscattare la squalifica di una giornata del suo campo per invasione al termine della gara (vinta ad Ozzano) da parte di un tifoso), è tra le favorite al salto di categoria.
Per la formazione di Daniele Rubini, che dovrebbe recuperare Motta, si tratta dunque di un altro spareggio d’alta classifica. I virtussini, che hanno fatto visita ai bambini del reparto di Pediatria dell’Ospedale portando le calze Dolfin della Befana, dopo l’esaltante vittoria su Orzinuovi sono terzi in classifica. I Tigers, nelle cui fila le ali forti Brkic (classe 82 formatosi nella Virtus Bologna con cui vinse tutto) e Papa sono i migliori marcatori viaggiando a 14 e 10 punti, hanno dimostrato tutto il loro valore vincendo all’overtime con Milano, poi battendo, per di piĂą a domicilio, l’attuale capolista Faenza, infine, nell’ultimo turno del 2018, violando appunto l’imbattibilitĂ  del campo di Ozzano e staccando il pass per le Final Eight di Coppa Italia. «Chiuderemo il girone d’andata e inizieremo il nuovo anno con una grande sfida – conferma il direttore generale Nicola Bernardi – i Tigers sono una squadra costruita con un solo obiettivo: vincere il campionato ed andare in Serie A. La compagine di coach Di Lorenzo ha un roster lungo, di grande esperienza e senza punti deboli; ma i nostri ragazzi stanno vivendo un grande momento di forma, hanno dimostrato di avere un valore importante e le motivazioni per fare una grande partita non mancheranno». Una gara che può fare luce anche sul prosieguo del campionato? «Sì, ma al momento siamo giunti solo al giro di boa: presto per fare previsioni, perchĂ© proprio in questi giorni molte squadre si stanno rinforzando e quindi il girone di ritorno potrebbe riservare sorprese. L’anno scorso, abbiamo imparato sulla nostra pelle l’importanza di arrivare in salute nel periodo piĂą caldo della stagione: il terzo posto attuale, per questo, non deve illuderci. Però questa Virtus è una squadra che ha importanti qualitĂ  morali, per cui è preimpostata a non mollare mai; e soprattutto è una squadra che diverte la gente che viene a vederci».
Giovanni Pellecchia