DSC_6769

Antenore Energia il botto di fine anno!

Una grande prova di forza contro Orzinuovi riscatta ampliamente la sconfitta di Cremona. Sempre avanti (a parte il tiro da canestro a canestro allo scadere del primo quarto) l’Antenore non patisce l’assenza di Motta grazie ai giovanissimi Verzotto (in quintetto), Basso e Pellicano. Da incorniciare le prove di Piazza, De Nicolao e di uno stoico Filippini. Ottimi anche Ferrari, Bovo e Schiavon. Decisive alcune mosse tattiche predisposte dallo staff. L’Antenore inizia il 2019 con il terzo posto in classifica.

Antenore Energia Padova – Agribertocchi Orzinuovi    68-56

Antenore Energia Virtus Padova: Piazza 21 (7/9, 2/8, 1/1), Filippini 19 (5/8, 3/7, 0/0), De  Nicolao 10 (2/9, 1/4, 3/4), Ferrari 10 (5/10, 0/1, 0/0),  Bovo 8 (2/3, 1/2, 1/1), Verzotto 0 (0/2, 0/2, 0/0), Schiavon 0 (0/2, 0/2, 0/0), Pellicano 0 (0/1, 0/0, 0/0), Basso 0 (0/1, 0/0, 0/0), Motta e Visone n.e. – All. Rubini – Ass. De Nicolao e Primon.

Tiri da 2: 21/45 (47%) – Tiri da 3: 7/26 (27%) – Tiri liberi: 5/6 (83%) – Rimbalzi: 35 (11+24 – De Nicolao 10) – Assist: 13 (Piazza e De Nicolao 4)

Agribertocchi Orzinuovi: Bianchi 22 (6/8, 2/4, 4/4), Tassinari 12 (1/2, 2/5, 4/5), Timperi 7 (3/5, 0/1, 1/3), Siberna 5 (1/2, 1/5, 0/0), Galmarini 4 (2/7, 0/0, 0/0), Peroni 3 (1/1, 0/4, 1/1), Turel 3 (0/0, 1/4, 0/1), Varaschin 0 (0/1, 0/2, 0/0), Pipitone 0 (0/2, 0/0, 0/0), Ghidotti, Pennacchio e Labovic n.e. – All. Salieri – Ass. Di Gregorio.

Tiri da 2: 14/28 (50%) – Tiri da 3: 6/25 (24%) – Tiri liberi: 10/14 (71%) – Rimbalzi: 32 (7+25 – Galmarini 7) – Assist: 13 (Galmarini 4)

Parziali: 18-19, 16-11 (34-30), 14-11 (48-41), 20-15 (68-56)

Statistiche

RUBANO – Una strepitosa Antenore Energia ha la meglio 68-56 nello scontro diretto con Orzinuovi, una delle vere big del campionato, e porta a casa la settima vittoria nelle ultime nove partite chiudendo l’anno mantenendo il terzo posto in classifica.

Rubini sceglie De Nicolao, Piazza, Ferrari, Filippini e il giovane Verzotto come quintetto iniziale: scelta subito premiata da un buon avvio con Filippini che spara la tripla di benvenuto a Rubano dopo trenta secondi e Piazza che infila il 10-4 al 5’.

Orzinuovi però riprende il passo guidata da uno strepitoso Bianchi (14 punti solo nel primo quarto) che prima infila la tripla del -2 a venti secondi dalla fine e poi da casa sua (sotto il canestro difensivo) sulla sirena si inventa la pazzesca tripla del sorpasso 18-19.

Però l’Antenore Energia non si fa intimidire e torna sul parquet pronta alla guerra contro una comunque ottima Orzinuovi. Piazza risponde con una tripla ad un 3/3 dai liberi di Tassinari, Bovo con un gioco da 3 fa toccare a Virtus il +9 ma una bomba di Tassinari accorcia le distanze, con Virtus che va all’intervallo sul 34-30.

Il ritorno sul parquet è una battaglia: Virtus e Orzinuovi non si risparmiano colpi dando vita ad un match bellissimo.

Bene le due difese, ma con Virtus che ne ha di più sui rimbalzi e sul dinamismo anche grazie ad un indemoniato De Nicolao (doppia doppia per lui con dieci punti e dieci rimbalzi).

Lo strappo lo dà però Filippini con una grande tripla seguita da un prezioso canestro di Piazza: per tutto il quarto il vantaggio dell’Antenore oscilla dal +2 al +5 e con un bel colpo di coda i padroni di casa si presentano all’ultimo round sopra di sette. Un patrimonio anche solo mentale importantissimo: Piazza scende in campo negli ultimi dieci minuti in totale onnipotenza cestistica con 8 punti di fila (saranno 21 in totale alla fine della partita) che di fatto stendono Orzinuovi, con le triple di Filippini (19 punti finali) e De Nicolao che fanno il resto.

La Virtus si prende due punti dall’enorme peso specifico per la classifica con un 2018 che si chiude come meglio non si poteva.

Commenta tramite il tuo account Facebook