DSC_2026

Vigilia a Cremona, si affronta la gloriosa JuVi

Ricky De Nicolao presenta la partita di domani. Nella città del Torrazzo l’Antenore Energia affronta la JuVi, società gloriosa, negli anni 70 riferimento della serie B, nel 2008 promossa in serie A dilettanti, oggi dopo una nuova ripartenza in piena zona playoff.

Domenica ci aspetta la JuVi Cremona, squadra solida e ben organizzata che tra le mura amiche ha trovato la maggior parte dei suoi successi, 5 vittorie su 6 gare casalinghe. Sarà quindi una trasferta molto impegnativa e importante per confermare il nostro ottimo stato di forma.

Tra i “sorvegliati speciali” spicca il centro Rudolf Valenti, classe 1980 che vanta molteplici stagioni da protagonista tra A2 e B, pericolosissimo dentro l’area e bravo, grazie ad un’ottima visione di gioco, a coinvolgere i suoi compagni. Marco Bona che viene dato al rientro dopo un infortunio che lo ha tenuto ai box nelle ultime due partite, è il loro terminale offensivo più pericoloso con quasi 17 punti di media a partita. Francesco Bellonni play guardia con ottima visione di gioco ha dimostrato di essere capace di ottime prestazioni prendendosi carico di più responsabilità in attacco in seguito alle assenze di Bona, bravo a gestire i ritmi dell’attacco e in grado di costruirsi da solo situazioni di tiro e uno contro uno. La giovane Guardia classe 1998 Giovanni Veronesi, fresco reduce dei 21 punti messi a segno nel derby contro Crema e che se in giornata puó fare molto male alle difese avversarie, completa il reparto degli esterni con più minutaggio. Ababacar Sadik, ala del 1990 al primo anno di esperienza in serie B si sta dimostrando giocatore molto utile che garantisce, grazie al suo atletismo, grande difesa, presenza a rimbalzo e palle recuperate.A completare lo spot di lunghi troviamo Andrea Sipala (1995) lo scorso anno incontrato a Imola e Alessandro Esposito (1997) che sta segnando più di 11 punti di media e alterna soluzioni dentro l’area a conclusioni da 3 punti dove tira con il 42 %

Elvis Vacchelli si alterna con Belloni a portar palla e spesso vengono utilizzati anche assieme, play rapido di piccola stazza (175 cm) che preferisce creare per i compagni piuttosto che cercare la soluzione individuale. Competano il roster gli esterni Davide Speronello e Daniele Manini, specialisti dalla lunga distanza che tirano rispettivamente con il 40 e 45 % da 3. 

Cremona è allenata dal padovano Pierluigi Brotto (probabilmente l’ultimo prodotto di altissimo livello uscito dalla premiata cantera di Cittadella – n.d.r.) che diventato allenatore in 4 anni ha portato la Juvi dalla serie D alla serie B.

Squadra che cerca molto il tiro da 3 punti con 30 conclusioni di media a partita, in attacco spesso si rendono imprevedibili cercando liberamente soluzioni di uno contro uno e pick and roll all’interno delle loro tracce di gioco offensive.

Commenta tramite il tuo account Facebook