Schermata 2018-12-04 alle 11.47.28

Coach Rubini soddisfatto «Virtus Padova aggressiva così Crema si è arresa»

L’Antenore Energia Virtus Padova ha fatto il carico di punti a Crema centrando una vittoria roboante che ne ha rilanciato le ambizioni d’alta classifica (64-97) nel girone B di serie B di basket. Dove finiscono i meriti della squadra di Daniele Rubini, iniziano i demeriti di Crema, scioltasi fin troppo presto. Ma resta l’atteggiamento positivo con cui i neroverdi hanno approcciato a una gara che nascondeva più di un’insidia e in cui i due senatori, Piazza (vicino alla tripla doppia) e Schiavon, hanno dato il meglio di sé. «La novità è stata rappresentata dal fatto che siamo scesi in campo con l’idea di essere performanti a tutti i costi, anche se abbiamo trovato i nostri avversari in giornata no», osserva Rubini, «dopodiché, è anche vero che abbiamo dimostrato mentalità aggressiva fin dal principio. Non è stato tutto più facile, ma i nostri errori hanno avuto un peso specifico inferiore».
La Virtus è ora a due lunghezze dal terzo posto detenuto da Orzinuovi e Ozzano, mentre insegue la prospettiva di un altro derby veneto da vincere. Sabato, ore 19, a Rubano, Schiavon e soci ospitano la Rucker San Vendemiano, appaiata in classifica a quota 12 punti. «È una partita strategica», sottolinea il coach padovano, «andare a 14 punti, significherebbe restare nella zona di classifica in cui batte il sole e recuperare la defaillance subita in casa con Reggio Emilia. San Vendemiano è una squadra fisicamente tosta, ma sarebbe sbagliato considerarla solo sotto questo punto di vista. Rischiamo di soccombere, ma mi auguro che i miei giocatori non si presentino ad allenamento manifestando superficialità».
M.ROS.
Commenta tramite il tuo account Facebook