DSC_2753

Piazza e Filippini non bastano, l’Antenore cade a Desio

L’Antenore conduce tutto il primo tempo ma la magata  di Giacomelli allo scadere (vedi al minuto 42’40”) dopo una gran difesa virtussina è il presagio di un cambio di spartito che al ritorno in campo vede Desio volare e Padova incapace di ritrovarsi.

Rimadesio Desio – Antenore Energia Padova   86-72

Rimadesio Desio: Giacomelli 19 (2/2, 4/7, 3/6), Lenti 18 (7/9, 0/0, 4/11), Fiorito 17 (2/3, 4/7, 1/2), Beretta 10 (1/1, 2/3, 2/2), Perez 9 (1/4, 1/7, 4/4), Brown 5 (0/2, 1/3, 0/0), Busetto 4 (1/6, 0/1, 2/2), Valentini 4 (1/2, 0/0, 2/2), Peri 0 (0/0, 0/0, 0/0), Torchio e Pesenato n.e. – All. Frates – Ass. Ghirelli e Assi.

Tiri da 2: 15/29 (52%) – Tiri da 3: 12/28 (43%) – Tiri liberi: 20/31 (65%) – Rimbalzi: 33 7 + 26 (Lenti 7) – Assist: 28 (Perez 14)

Antenore Energia Virtus Padova: Filippini 22 (7/9, 2/4, 2/2), Piazza 20 (4/7, 3/9, 3/6), Motta 9 (0/3, 2/9, 3/4), Ferrari 8 (4/8, 0/0, 0/0), Bovo 5 (2/4, 0/3, 1/2), Schiavon 5 (1/2, 1/3, 0/0), De Nicolao 3 (1/3, 0/1, 1/4), Basso 0 (0/0, 0/0, 0/0), Visone e Pellicano n.e. – All. Rubini – Ass. De Nicolao e Primon.

Tiri da 2: 19/36 (53%) – Tiri da 3: 8/29 (28%) – Tiri liberi: 10/18 (56%) – Rimbalzi: 31 9 + 22 (Piazza, Bovo 7) – Assist: 19 (Piazza 6)

Parziali: 20-19, 19-23 (39-42), 22-12 (61-54), 25-18 (86-72)

Statistiche

DESIO Vince l’Aurora e per l’Antenore Energia Virtus Padova c’è solo da leccarsi le ferite. L’86 – 72 rifilato dai lombardi è un passivo pesante ma meritato per una Virtus di fatto uscita dal match a partire dal terzo quarto.

Non pochi i rimpianti per la squadra di coach Rubini che dopo un primo periodo di grande equilibrio in cui si rispondeva colpo su colpo a Desio, i neroverdi sono stati autori di un grande avvio di secondo quarto – guidati da un Piazza e da un Filippini ottimi sotto canestro– che vale anche un illusorio +9 di massimo vantaggio. Ma brava l’Aurora a rimanere con la testa nella partita e a non disunirsi: con tenacia e un po’ di fortuna i padroni di casa riescono ad arginare i danni e anzi a rifarsi sotto arrivando all’intervallo al -3 grazie ad una clamorosa tripla sulla sirena di Giacometti. L’episodio cambia l’inerzia mentale, Desio torna sul parquet feroce e l’Antenore non riesce a reagire: in pochi minuti la partita scappa via dalle mani dei ragazzi di Rubini ancora con le triple di Fiorito e Giacomelli. Virtus invece si inceppa in avanti (appena 30 punti negli ultimi due periodi) mentre Desio inizia a volare. Prima arriva il +9, poi si tocca il +11 e alla fine per Ferrari e Filippini arrivano ai 5 falli e Virtus va in tilt.

Sul finale Desio dilaga e chiude con un +14 che non lascia spazio a dubbi. Per Virtus nella sua seconda sconfitta esterna da cerchiare il deludente 8/29 da tre, vero tallone d’Achille di questo avvio di stagione. Uniche note positive le buone prove di Filippini (nonostante i 5 falli) con 22 punti e di Piazza con 20 punti, un 3/9 da tre, 7 rimbalzi e 6 assist.

Ora appuntamento per il riscatto sabato alle ore 19 a Rubano per la sfida da vincere contro Lecco.

Commenta tramite il tuo account Facebook