DSC_0578

All’Antenore Energia l’ultima amichevole del precampionato

RUBANO Spettacolare rimonta per l’Antenore Energia Virtus Padova che all’ultimo respiro e con le ultime energie fisiche e nervose rimaste da un match combattutissimo ha la meglio per 70-68 contro la matricola terribile di Serie B Rucker San Vendemiano.

Padova ci tiene a chiudere bene il precampionato anche se l’avversaria non è certo di comodo, vittoriosa in questa pre-season sia al memorial De Nicolao che al memorial Scali, e – in una sfida che ha avuto ben poco di amichevole – consuma la sua personale vendetta per la sconfitta di San Vendemiano ad inizio settembre.

Derby veneto acceso fin dall’inizio, con l’Antenore col veleno in corpo proprio per lo smacco subito tre settimane fa. Rompe il ghiaccio dopo pochi secondi una bella tripla di De Nicolao, uno dei migliori sul parquet per i padroni di casa. Ed è un buon avvio per l’Antenore che esibisce transizioni veloci e colleziona inizialmente palle recuperate, ma Sanve è osso duro e nel roster gode di cecchini niente male che solo nel primo quarto piazzano sei triple una dopo l’altra. A poco valeinfatti un’ottima difesa in post basso di Virtus, i trevigiani straripano da fuori dell’arco e nonostante una bella Antenore in fase offensiva il primo spettacolare periodo si chiude 25-29: sotto di quattro.

Pure nel secondo quarto Sanve fa male da tre e Virtus sparisce dal parquet. Rucker si porta sul 12-4 di parziale e sembra poter dilagare, ma è ancora De Nicolao a suonare la carica e a tenere a galla i suoicon giocate e punti importanti. Piazza mette una tripla pesante (le prove generali per quelle finali..) e si arginano i trevigiani che vannosì all’intervallo sul +8, ma non ammazzano la partita come avrebbero potuto.

L’operazione rimonta viene allora lanciata nel terzo quarto. Si gioca punto su punto con ancora un delizioso De Nicolao a far valere il suo spessore e il suo carisma. L’Antenore si prende un 15-13 di parziale portandosi sul -6 e preparando il terreno per il sorpasso finale. Sanve cala il ritmo e perde la mira sui tiri da tre, Piazza si inventa altre due triple dal clamoroso peso specifico, mentre Ferrari, Schiavon e Bovo lottano come leoni, Filippini fa giocate preziose e Motta mette in mostra la sua classe. Virtus a furia di colpi su colpi mette alle corde Sanve e si riporta sotto di una manciata punti, con la partita che va in balia delle onde. Piazza a pochi secondi dalla fine però sente l’odore del sangue e con una tripla da campione stende Sanve e manda alla vittoria Antenore sul 70-68.

Proprio il play pordenonese è il top scorer dei padovani con 18 punti e un fondamentale 4/5 da tre, dietro di lui De Nicolao con 13 punti, 8 invece per Schiavon, Motta e Bovo mentre collezionano 4 assist Motta e Ferrari.

Spettacolo quindi a Rubano: ora testa all’esordio in campionato domenica 7 ottobre alle 18 contro Olginate alla Kioene Arena, mentre con Sanve ci si rivede a dicembre per un nuovo duello.

Antenore Energia Virtus – SanVe   70-68

Antenore Energia Virtus: Piazza 18, De Nicolao 13, Schiavon 8, Ferrari 6, Filippini 9, Motta 8, Visone, Bovo 8, Pellicano, Mazzonetto, Basso. – All Rubini – Ass De Nicolao e Primon

Parziali:  25-29, 13-17, 15-13, 17-9.

Commenta tramite il tuo account Facebook