Otto squadre padovane iscritte alla serie D

La serie D 2018-19, dopo la scadenza della riapertura dei termini decisa dalla Fip regionale, sarà a 28 squadre (due gironi da 14). Tra queste, otto le padovane: Bc Solesino 1975, Buv Vigonza, Roncaglia, Redentore Este, Mestrino, Arcella, Vigodarzere e la neopromossa Usmi, che ha affidato la guida a Giovanni Pellecchia, classe 71, ex coach dell’Albignasego in C2 e nelle ultime tre stagioni del Limena (prima delle sue dimissioni, a fine marzo) condotta in C Silver. Hanno rinunciato alla categoria Np Dese (salvatasi ai play out) e l’altra neopromossa Noventa. «Abbiamo già pronta la squadra spiega il presidente della prima Andrea Franceschi, che passa il testimone in panchina a Francesco Marconato – fatta praticamente di soli parametri nostri con giocatori anche del 2001. Una nuova scommessa per tornare prima possibile in serie D».
Il Noventa, invece, ha comunicato di avere un nuovo responsabile tecnico: il toscano Marco Fabbri, classe 79 di San Giovanni Valdarno, che allenerà tre squadre giovanili e la Prima Divisione. Nella categoria superiore C Silver, intanto, oltre alle tre nostre rappresentanti – Bam e le ripescate Felmac Limena e Cittadella – altre due formazioni si stanno trasformando in succursali padovane: la Virtus Resana e il PlayBasket Carrè. A Resana, nella squadra di Massimo Cavalli (che allena pure le giovanili del Petrarca), sono già approdati due ex Ubp entrambi del 98: l’ala piccola Eugenio De Lucchi, nelle ultime due stagioni a Vigodarzere in D ed Arzignano in C Gold; e l’ala forte Matteo Frasson, l’anno scorso – dopo la prima parte di stagione con i biancoscudati – per una decina di gare alla Felmac Limena. La società, inoltre, cerca una guardia: la pista più calda sembra portare ad Alessandro Tognon, 99 della Virtus con cui ha esordito in serie B.
A Carrè dove il direttore sportivo è l’ex capitano Virtus Enrico Crosato, invece, sono già stati ufficializzati due arrivi: l’ala-forte Giovanni Dainese (98) dall’Ubp (2,6 punti di media in serie C Gold); e la guardia Federico Buia (99) dalla Virtus, dove oltre a far parte della prima squadra in serie B (quasi 8′ di impiego medio) si è laureato campione regionale Under 20. A breve, il terzo sarà il play Leonardo Clark (98), uscito dalla Virtus e nell’ultima stagione ad Arzignano.