D226055C-8612-459C-A78C-B3B7BF5DE81F

Virtus in “notturna” e l’occhio ai playoff

Basket Serie B. Neroverdi salvi, alle 21 a Olginate. In C Gold il Guerriero a Oderzo.

PADOVA. Si gioca eccezionalmente stasera, con inizio alle ore 21, la sfida tra Olginate e Virtus Padova, valida per la penultima giornata del campionato di Serie B. La concomitanza della terza prova regionale del Gran Premio Giovanissimi per spada, fioretto e sciabola ha infatti obbligato la società lombarda a posticipare la gara alla serata di domenica trovando un accordo con la società neroverde. La Virtus affronterà la trasferta in Lombardia con due vantaggi. Primo: la salvezza diretta, ora matematica, all’indomani del successo infrasettimanale nel recupero contro Piacenza. Olginate e Reggio Emilia, infatti, “spareggiano” tra loro nell’ultimo turno, salvando automaticamente i ragazzi di Daniele Rubini anche nella sciagurata ipotesi in cui perdessero entrambe le partite. L’altro vantaggio? È relativo, ma potrebbe infondere una carica ulteriore conoscere già il risultato di Desio, che in caso di sconfitta casalinga contro Faenza riaprirebbe inaspettatamente la questione playoff rimandando tutto ai 40’ finali.

«Mercoledì abbiamo vinto una partita che è valsa la stagione», ragiona coach Rubini, «La squadra si è espressa bene sia a livello di pallacanestro giocata, sia sotto il profilo caratteriale, contro un’avversaria motivata a raggiungere la seconda posizione. Siamo stati bravi a osare con scelte difensive estreme, ma che alla fine hanno pagato. Per fortuna che non sempre vince chi è più forte».

E allora si va tutti in trasferta più a cuor sereno, sperando che nel frattempo Faenza sgambetti Desio. Non ci sarà Calzavara (irrecuperabile), che aveva fornito un’ottima prestazione all’andata, ma in compenso dovrebbero scendere in campo Miaschi e De Zardo, pur entrambi alle prese con un virus influenzale. «Dopo Pasqua», rivela Rubini, «ci siamo ripromessi di vincere le restanti tre partite della stagione. Vogliamo uscire di scena con la coscienza a posto. Olginate? È una di quelle avversarie contro cui abbiamo delle difficoltà ad accoppiarci. Con gli innesti di Cardellini e Seck ha mantenuto un ruolino di marcia in linea con le prime otto della classifica nel girone di ritorno».

In Serie C Gold, oggi, ore 18, il Guerriero Padova dovrà tentare l’impresa impossibile (o quasi) sul campo dell’Oderzo. Finita nelle mani esperte del coach triestino Furio Steffè, la formazione trevigiana è decisa a riscattarsi dopo due ko consecutivi in altrettanti scontri diretti con Mestre e Caorle. Dall’altra parte, l’Unione arriva con il morale risollevato dalla vittoria nel derby con Bassano e la voglia di provare a giocarsela contro la quotata ed esperta avversaria fino alla fine.

Mattia Rossetto

Commenta tramite il tuo account Facebook