IMG_2931

La Virtus obbligata a svoltare

(Il Gazzettino)
La Virtus vuole riscattarsi e scacciare i fantasmi del (recente) passato. Domani, una settimana dopo di nuovo al palasport di Rubano, la formazione di Daniele Rubini ospita Lugo. I romagnoli rievocano brutti ricordi: nel girone di andata, infatti, aprirono per capitan Crosato e compagni la mini-crisi di quattro sconfitte. Un ruolino di marcia da evitare ora, se non altro perché i neroverdi sono già reduci da tre stop e dovranno poi affrontare due big (Cento e Faenza). Lugo, che in classifica segue staccata di due lunghezze all’undicesimo posto, arriva a sua volta da quattro stop consecutivi. In pratica, dopo aver perso il capitano e faro Matteo Seravalli (al momento dell’infortunio al tendine d’Achille, che lo terrà fuori per il resto della stagione, miglior marcatore della squadra con 15 punti di media e leader del girone per assist e recuperi), non ha più vinto. E il sostituto, la guardia Luca Fowler, classe 96, giungerà in Romagna solo lunedì. Mai come in questa occasione la Virtus, che in settimana ha pure respirato la tradizione allenandosi nella storica palestra di via Tadi, confida nell’effetto della sua tana e nel calore del pubblico.
Giovanni Pellecchia
alt
10 febbraio 2018
Commenta tramite il tuo account Facebook