Crosato_esulta

La Broetto riparte dai suoi gladiatori

Dopo la conferma di Marco Lazzaro arriva anche quella  di Enrico Crosato.

La Broetto Virtus di coach Daniele Rubini comincia a prendere forma e come negli intenti di coach e società inizia dai suoi giocatori di maggior temperamento.

Crosato, a cui l’anno scorso Leo Busca  ha passato i gradi di capitano, voleva restare in neroverde e anche nel suo caso ci è voluto veramente poco per rinnovare il contratto.

Enrico è tornato in Virtus dopo una lontana stagione in serie C (2008/2009) che lo aveva lanciato verso tante avventure nella cadetteria con Marostica e Bassano.

crosato_orzi

Questa sarà la sua terza stagione consecutiva in neroverde dopo che nelle precedenti si è guadagnato la stima dei tecnici e dei supporter. Crosato ha concluso l’anno con statistiche molto simili a quelle del campionato precedente confermandosi, “dal basso” dei suoi 196 centimetri, un grande rimbalzista, tanto da risultare il quarto del girone per numero complessivo, catturandone solo 2 in meno di Nobile (220).  Enrico tira con 47% da 2 e il 30% da 3 e per valutazione (311) nelle economie della squadra è superato solo da Lazzaro (533), Canelo (383) e Nobile (316).

crosato_sanve

Quello che le statistiche esprimono con difficoltà sono la serietà, l’impegno e l’amore per la maglia che hanno reso l’ala di Schio uno dei giocatori più amati del basket padovano.

crosato_rambo

Commenta tramite il tuo account Facebook