tezenis_salvato

Broetto -6 al campionato

Ultima settimana di allenamenti prima dell’esordio  di Cagliari. C’e’ grande attesa per la trasferta in Sardegna.

Scottato nella passata stagione dalla partecipazione al prestigioso Torneo Mazzoni di Cento a cui fece seguito la trasferta di Firenze che diede inizio al disastroso girone d’andata dei neroverdi, quest’anno coach Friso nel weekend che precede la partita d’esordio ha preferito lasciare la squadra a riposo.
Le quattro grandi invece hanno giocato tutte, al Mazzoni la Benedetto Cento ha chiuso al terzo posto dietro a Ravenna e Tortona, squadre di A2, al torneo Forloni di Orzinuovi i locali hanno superato in finale Lecco, quarta Desio, al Torneo Bendotti di Pisogne il Bergamo2014 ha battuto in finale Piacenza, quarta Alto Sebino.

05 bonetto sospensione
Bonetto al tiro contro la Tezenis

Il precampionato della Broetto è sembrato svolgersi un po’ sottotraccia ma,per quanto poco possano valere, le quattro amichevoli disputate sono state tutte vinte (+15 con Oderzo, +5 con Mestre, +12 con San Vendemiano, +2 con Verona Tezenis). E se nelle prime due partite la Broetto ha affrontato squadre di categoria inferiore, pur trattandosi delle due favorite per la promozione della C Gold Veneta ed entrambe forti di giocatori stranieri, nei successivi due incontri, giocati nella settimana appena conclusa, ci si è misurati con un livello più alto e anche in questo caso i riscontri sono stati positivi, nonostante due pedine fondamentali del quintetto come Stojkov e Canelo non si siano alzati dalla panchina.

Il tema principale della settimana che va ad iniziare è proprio la verifica del recupero di Stojkov e Canelo e delle loro possibilità di imbarco verso l’isola. Gli esami lasciavano ampie speranze ma la prova dei fatti di questi giorni sarà decisiva. In ogni caso c’è ottimismo perché la squadra è riuscita a svolgere le sue trame anche in loro assenza con un Bonetto in buon recupero (il giovane play è stato fermato ad inizio 2016 per problemi alle ginocchia e ha ripreso ad allenarsi solo con l’inizio della preparazione) e un Ferrara (ragazzo del ’97 di quasi 2 metri abituato a giocare vicino a canestro) sorprendentemente utilizzato da Friso anche come portatore di palla.

05 ferrara passa
Ferrara guida il gioco

L’esperienza dell’anno scorso con quell’indi-menticabile esordio a Firenze è per i virtussini un valido motivo per mantenere la massima concentrazione in vista della partita con il Su Stentu, squadra che ha dominato la fase finale del campionato di serie C meritando la promozione con 6 vittorie su 6 partite e che è stata debitamente rinforzata con giocatori esperti come Laguzzi e Trionfo ed esplosivi come Manetti, e sta viaggiando sulle ali di un grande entusiasmo in vista della storica gara con la Broetto che rappresenterà l’esordio nella categoria di una socie molto giovane.

Domenica 2 ottobre la Broetto troverà una grandissima pressione e nel piccolo impianto cagliaritano si dovrà innanzitutto mantenere la calma giocando per 40′ con la massima concentrazione. Anche a Padova c’è grande attesa, basti dire che l’iniziativa della diretta televisiva al ristorante Giordano in una sola giornata ha già superato le 30 adesioni con avviso al ristoratore da parte del gruppo di ENV che i tifosi saranno presenti con bandiere, trombe e tamburi!

Commenta tramite il tuo account Facebook